giovedì 25 aprile 2013

No retreat, no surrender!

Oggi è il 25 Aprile. In tutto questo casino mediatico è sempre più difficile fermarsi a riflettere davvero sulle cose importanti. Per questo c'è bisogno di staccare. Di mettere su un po' di musica e lasciare correre i pensieri....Pensieri di libertà, pensieri di rispetto verso chi ha cercato di restituirci un'Italia migliore...
Vi lascio con questo scritto di Piero Calamandrei: Buona Resistenza!

"Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà
a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarono
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci ritroverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA."

Today's the 25th of April. Here in Italy we celebrate the success of the italian resistance mouvement at the end of the 2nd world war. In this mediatic mess it's getting harder and harder thinking about what really matters. That's why we need to take a break. To put on some music and leave the thoughts flow...Thoughts of freedom, thoughts of respect towards all those who sacrificed themselves to give us a better Italy...
The upper poem was written by one of the highest voices of our resistance Piero Calamandrei. Happy resistance everybody!


Ink on paper.